Salento Lecce Brindisi Taranto Gallipoli Otranto Grottaglie Ostuni Manduria Nardò Leverano Castrignano del Capo Porto Cesareo
Ambiente Attualità Avvisi Cultura Cronaca Dal comune Concorsi Economia Salute Spettacoli-Eventi Sport Politica Gossip Lavoro

Otranto: Si è conclusa ieri la V edizione della "Settimana della Cultura Unesco"

» Salento Notizie Otranto Comuni

IlsindacoCariddiconsegnailpremioalprocuratoreMotta
Si è conclusa ieri la V edizione della “Settimana della Cultura”, una rassegna a cura del Club Unesco di Otranto, in collaborazione con il Comune di Otranto, che si è svolta, come di consueto, presso Largo Porta Alfonsina, dal 2 al 7 agosto e che ha come scopo la promozione delle tematiche della pace e del dialogo tra i popoli.
Anche quest’anno si è caratterizzata per un palinsesto ricco di eventi, che hanno catalizzato l’attenzione dei numerosi ospiti della Città dei Martiri: dagli incontri con autori del panorama locale e nazionale a dibattiti e tavole rotonde, con uno spazio per l’intrattenimento musicale, il reading di poesia, il teatro, la fotografia d’autore e l’arte.
Numerosi gli ospiti che l’hanno animata, presentati dal giornalista Mauro Bortone, tra i quali Osvaldo Piliego, Paolo Ruggiero, Pierluigi Mele, Nandu Popu, Cataldo Motta e Mino De Santis.
Ieri la serata conclusiva nella quale è stato consegnato il secondo premio “Messaggero di pace – Città di Otranto”. Nell’edizione 2012 è andato al procuratore antimafia di Lecce Cataldo Motta, con la seguente motivazione, perchè “ha fatto dell’impegno per la legalità, del rispetto del diritto e della costituzione, della promozione della verità, della ricerca della giustizia, elementi basilari della propria opera professionale e della propria cultura umana. La sua dedizione personale per questi temi, che rappresentano punti cardine per l’Unesco, lo rendono a tutti gli effetti una figura che contribuisce, nel suo ruolo, al perseguimento della pace e dei diritti umani come scopo ultimo”.
A consegnare il premio, davanti a un folto pubblico, il Sindaco Luciano Cariddi, il quale ha ringraziato il locale Club Unesco per la dedizione con cui ogni anno organizza quella che è ormai divenuta una delle rassegne più interessanti del calendario eventi primavera-estate di Otranto. E, rivolgendosi al procuratore Motta, ha asserito: “Questa sera vivo il privilegio di ospitare il nostro procuratore che credo abbia trasformato questo impegno in una missione di vita. Ha scelto di non andare via da questa terra e il nostro territorio se ne è avvantaggiato”.

Pubblicata il: 10/08/2012 

Condividi questo articolo
Segui Salento Notizie

 

 

Ti potrebbe interessare anche:

Lascia un commento