Sei qui
Home > Spettacoli-Eventi > Biennale Internazionale d’Arte di Venezia, 54ma edizione. Sezione Puglia – Lecce

Biennale Internazionale d’Arte di Venezia, 54ma edizione. Sezione Puglia – Lecce

Biennale Internazionale d’Arte di Venezia, 54ma edizione. Sezione Puglia – Lecce

La Biennale Internazionale d’Arte di Venezia, la più antica manifestazione d’arte del mondo dedicata alla creatività, alla sua 54ma edizione ed in coincidenza con i 150 anni dell’unità d’Italia, articola il Padiglione Italia, curato dal professor Vittorio Sgarbi, in una serie di mostre regionali localizzate nei capoluoghi di regione e nelle città d’arte.

La sezione Puglia-Lecce, del Padiglione Italia della 54ma mostra internazionale d’arte contemporanea della Biennale di Venezia, sarà ospitata nel complesso dei Teatini, in via Vittorio Emanuele II, n. 34.

L’inaugurazione è prevista per le ore 20 di venerdì 8 luglio alla presenza del prof. Vittorio Sgarbi. La rassegna di Lecce prevede la presenza delle opere di circa 60 artisti nati nelle province di Lecce, Brindisi e Taranto.

La Biennale Internazionale d’Arte di Venezia è la più antica manifestazione d’arte del mondo, fondata nel 1895 ha superato un secolo di vita e ha attraversato il secolo XX ricco di problematiche e contraddizioni, oltre che di eventi memorabili e talvolta anche incomprensibili.

La storia della biennale è anche la storia degli artisti, dei critici e dei mecenati.

Lecce è stata individuata da Vittorio Sgarbi quale sede, insieme a Bari, della Sezione speciale pugliese della 54^ Biennale Internazionale d’Arte di Venezia/Padiglione Italia in quanto città di grande prestigio del Paese.

La Regione Puglia, ha rifiutato la partecipazione nazionale optando per un costosissimo evento collaterale. La presenza degli artisti pugliesi in Biennale è stata recuperata dalla Provincia di Bari e dal Comune di Lecce, con i rispettivi assessori alla Cultura.

Anche nel 2004, un pezzo della Biennale di Venezia fu ospitato a Lecce, nel Castello di Carlo V. nell’ambito di Sensi Contemporanei.

Il Padiglione Italia della 54^ Biennale Internazionale d’Arte di Venezia, curata da Vittorio Sgarbi, vuole documentare lo stato dell’arte del paese, e si concretizza non solo in alcune rassegne a Venezia, ma anche in altre esposizioni allestite nelle varie sedi dei capoluoghi tutte le regioni d’Italia e di città di grande prestigio del Paese. Lecce è una di queste.

La sezione di Lecce ospita, nella suggestione dell’ex Convento dei Teatini, circa sessanta artisti nati e/o operanti nelle tre province di Lecce, Brindisi e Taranto che propongono oggi la loro creatività. Essi appartengono a più generazioni (dai novantacinque ai trent’anni) e danno senso alla continuità e alla molteplicità espressiva della creazione contemporanea.

Non possiamo dimenticare come Lecce sia stata sempre aperta alla creatività contemporanea. A Lecce è nata la prima Accademia d’Arte Pugliese, e tantissimi sono stati gli artisti salentini e pugliesi presenti nelle precedenti edizioni della manifestazione veneziana.

Questa mostra ha il senso della registrazione, e manifesta, nella volontà di rappresentare la realtà contemporanea, lo sforzo non certo facile di approdare ad una rilevazione la più ampia possibile di quella che oggi è la creatività artistica salentina muovendosi tra le generazioni e le tendenze, prendendo atto della contemporaneità espressiva del mondo contemporaneo.

Notevole è l’attenzione che l’Amministrazione Comunale di Lecce manifesta, da un certo tempo a questa parte all’arte contemporanea, guardando alla giovane creatività, ma al tempo stesso dando riscontro a quanto sino ad ora gli artisti hanno saputo realizzare.

I PROTAGONISTI. Artisti salentini del XX secolo

una serie di mostre per decenni, curate da Toti Carpentieri.

Nel corso dell’intera durata della manifestazione, alcuni allievi dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, indicati dai docenti, accompagneranno i visitatori nella lettura delle opere. A loro, verrano poi riconosciuti dei crediti nella valutazione formativa del loro corso di studi.

 

Tra gli artisti presenti a Lecce sono:

Umberto Albanese, Paolo Arnesano, Ferruccio Ascari, Vittorio Balsebre, Uccio Biondi, Andrea Buttazzo, Tonino Caputo, Giovanni Carpignano, Casaluce Geiger, Fernando De Filippi, Cristian De Gaetano, Domenico Dell’Osso, Danilo De Mitri, Vittorio Dimastrogiovanni, Nicola Elia, Salvatore Esposito , Salvatore Fanciano, Federico Frisullo, Antonio Galati, Marcello Gennari, Moreno Gentili, Giovanni Gravante, Sandro Greco, Gruppo Tracce (Ornella Durini, Fernando Perrone, Fulvia Perrone, Massimo Schito, Vittorio Tapparini), Roberto Guadalupi, Pietro Guida, Giovanni Korallo, Bruno Leo, Pietro Liaci, Nando Lianò, Giuseppe Lisi, Corrado Lorenzo, Antonio Luceri, Marcello Malandugno, Sandro Marasco, Armando Marrocco, Ada Mazzei, Antonio Mazzotta, Fernando Miglietta, Miglietta Sergio, Rocco Normanno, Ippazio Nutricati, Pietro Palmisano, Giampiero Quarta, Raffaele Quida, Vito Russo, Elia Sabato, Romano Sambati, Salvatore Sava, Carlo Michele Schirinzi, Giovanni Scupola, Carlo Solito, Raffaele Spada, Luigi Spanò, Salvatore Spedicato, Pio Tarantini, Cosimo Damiano Tondo, Rita Tondo, Vanda Valente, Giovanni Valentini, Franco Zilli, Giuseppe Zilli.

Top